Superfici Coltivate Nel Mondo Con Piante Ottenute Tramite Biotecnologie


Secondo i dati dell’ISAAA (International Service for the Acquisition of Agri-biotech Applications), nel 2004 la superficie mondiale coltivata con piante ottenute grazie all’impiego delle biotecnologie ha raggiunto gli 81 milioni di ettari, con un incremento del 20 per cento rispetto al 2003. Gli agricoltori impegnati in questo tipo di coltivazione sono passati da sette milioni del 2003 a otto milioni del 2004. L’area coltivata con piante di nuova generazione è passata da 1,7 milioni di ettari del 1996 a 81 milioni di ettari. Nel 2004 la maggiore estensione di coltivazioni di nuova generazione era registrabile negli Stati Uniti (47,6 milioni di ettari, pari al 59% della superficie mondiale totale), seguiti dall'Argentina (16,2 milioni di ettari, pari al 20%), il Canada (5,4 milioni di ettari, pari al 6% del totale globale), il Brasile (5 milioni di ettari, ovvero il 6%) e la Cina (3,7 milioni di ettari, pari al 5%). A completare la rosa dei paesi con ampie superfici coltivate a varietà biotech vanno menzionati anche il Paraguay (1,2 milioni di ettari di piante geneticamente modificate, pari al 2% del totale globale), l’India (paese a più alto tasso di crescita annuo, con un incremento della produzione pari al 400% per una superficie di 500.000 ettari di cotone gm) e il Sudafrica (500.000 ettari, ovvero l’1% della superficie mondiale). Fra i paesi che hanno aumentato le superfici coltivate con piante di nuova generazione nel 2004 troviamo inoltre Uruguay, Australia, Romania, Messico, Spagna e Filippine. La diffusione ormai globale delle agrobiotecnologie è confermata anche dal confronto tra colture tradizionali e colture di nuova generazione. Nel caso della soia, 86 milioni di ettari, pari a 56 per cento delle coltivazioni su scala mondiale, sono di soia ottenuta grazie alle biotecnologie.

Tabella: le principali colture ottenute tramite biotecnologie: superfici mondiali sul totale

Coltura Superficie mondiale della coltura % di superficie con coltivazione biotech sul totale
soia 86 milioni di ettari 56%
cotone 32 milioni di ettari 28%
colza 23 milioni di ettari 19%
mais 143 milioni di ettari 14%

Milioni di ettari % transgenico
Soia tollerante agli erbicidi 48,4 60
Mais Bt 11,2 14
Cotone Bt 4,5 6
Mais tollerante agli erbicidii 4,3 5
Colza tollerante agli erbicidi 4,3 5
Mais Bt/tollerante agli erbicidi 3,8 4
Cotone Bt/tollerante agli erbicidi 3,0 4
Cotone tollerante agli erbicidi 1,5 2
TOTALE 81,0 100

Fonte: James, C. Preview: Global Status of Commercialized Biotech/GM Crops: 2004. (ISAAA-32). International Service for the Acquisition of Agri-Biotech Applications; Ithaca NY, 2004

L'aumento delle superfici coltivate nel mondo, inclusi i paesi in via di sviluppo, e del numero di agricoltori interessati alla nuova tecnologia è spiegata dagli evidenti benefici che le coltivazioni di nuova generazione portano agli agricoltori. Tra questi: migliore e più flessibile gestione delle colture in campo, maggiore produttività o resa per ettaro, benefici per la salute degli agricoltori meno esposti a prodotti di origine chimica, benefici per l’ambiente in termini di riduzione dei volumi di pesticidi e diserbanti immessi nel terreno.

Grafico: Crescita delle superficie coltivate nel mondo con piante ottenute grazie alle biotecnologie


Fonte: James, C. Preview: Global Status of Commercialized Biotech/GM Crops: 2004. (ISAAA-32). International Service for the Acquisition of Agri-Biotech Applications; Ithaca NY, 2004